Voucher digitalizzazione: al via le domande dal 15 gennaio 2018

10
gen
2018


Quali sono le agevolazioni

L’agevolazione prevede un contributo a fondo perduto che può arrivare a 10.000 euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili. I fondi messi a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico sono 100 milioni di euro ripartiti su base regionale. Nel caso in cui l’importo complessivo dei voucher richiesti sia superiore alla cifra stanziata, il Ministero provvederà ad un riproporzionamento delle risorse disponibili non lasciando nessuna impresa a bocca asciutta.

In poche parole, i voucher costituiscono una straordinaria opportunità di miglioramento dell'efficienza aziendale tramite l'uso di strumenti informatici e tecnologici Bi Elle.

Chi sono i beneficiari

La misura è rivolta a tutte le micro, piccole e medie imprese che svolgono attività di produzione di beni o erogazione di servizi e che siano iscritte al Registro delle Imprese.

Come funziona la richiesta del voucher e l'erogazione

La procedura di richiesta dei voucher è molto semplice, l’invio delle domande va fatto direttamente on-line sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico - Voucher digitalizzazione.

Le domande potranno essere presentate dalle imprese, esclusivamente tramite la procedura informatica che sarà resa disponibile sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico, a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018. Già dal 15 gennaio 2018 sarà possibile accedere alla procedura informatica e compilare la domanda. Per l'accesso è richiesto il possesso della Carta nazionale dei servizi e di una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e la sua registrazione nel Registro delle imprese.

Dopo aver effettuato la prenotazione dei voucher, entro 30 giorni dalla chiusura dello sportello, il Ministero elaborerà un elenco di tutte le imprese ammesse e gli importi a queste accordati. Da quel momento le imprese hanno 6 mesi di tempo per effettuare gli acquisti e fronteggiare le spese che avevano detto di voler sostenere nella domanda di ammissione al beneficio, dovranno a quel punto sempre tramite la procedura informatica trasmettere la richiesta di erogazione, allegando i titoli di spesa.Il Ministero, dopo aver effettuato gli opportuni controlli e le verifiche istruttorie, erogherà i voucher in relazione alle spese risultate ammissibili.

Il voucher per il software e i servizi Bi Elle

I software e i servizi Bi Elle rientrano a pieno titolo nell'ambito di applicazione del voucher. I voucher possono essere utilizzati, per esempio, per:

  • passaggio al gestionale AJ6 - Edil - Book - Alter
  • acquisto di nuovi moduli software 
  • implementazioni di personalizzazioni
  • sviluppo Web ed e-commerce
  • appuntamenti di formazione da parte dei nostri consulenti e tecnici ICT

 Chiama i nostri uffici al numero 011 77 25 111 per maggiori informazioni.